Foo Fighters

Passare tempo a prodigarsi per dar forma alle proprie fantasie, i propri sogni, ritagliarsi un posto da protagonisti, la continua lotta per sopravvivere all’ombra di una primadonna e dimostrare di aver talento compositivo e arrivare a produrre materiale proprio, portare avanti un progetto solista, queste e tante altre motivazioni spingono Dave Grohl a preparare i primi demo, mettere insieme idee e dare forma alle bozze salvate qua e la tra una session di batteria e l’altra con i Nirvana.. E’ proprio durante l’ultimo periodo nella band di Cobain che prendono vita i pezzi che andranno a comporre il debutto discografico di quelli che da li a poco saranno i Foo Fighters. I Nirvana si sciolgono per il tragico motivo che ben conosciamo e Dave si ritrova da solo in studio a Seattle ad incidere tutte le parti vocali e strumentali delle canzoni scritte in precedenza con la sola eccezione di pochi passaggi di chitarra, per quelli si avvale della collaborazione di Greg Dulli (The Afghan Whigs) e di basso,in aiuto arriva l’amico Krist Novoselic. Il tutto viene pronto nel giro di una settimana e girato immediatamente alla Capitol Records (grazie ad amicizie coltivate in passato) che giudica valido e meritevole il lavoro, la carriera di Dave Grohl fuori dai Nirvana può iniziare, l’unico dubbio resta sulla modalità one man band che ha dato origine al disco, Dave non è convinto che sia la formula vincente e inizia a cercare musicisti disposti a seguirlo in questa sua avventura. E’ il singolo This is a call a spianare la strada all’uscita di “Foo Fighters” che arriva nei negozi il 4 luglio 1995 in formato cd, musicassetta e download digitale, 44 minuti distribuiti in 12 tracce di difficile collocazione, Grohl varia canzone dopo canzone realizzando un lavoro divertente, semplice all’ascolto, niente di socialmente impegnato ma di ottima fattura, pezzi freschi, immediati senza troppi fronzoli, punk-rock e pop- punk si mescolano regalandoci un valido e onesto esordio, non da tutti insomma. Le liriche si discostano nettamente dalla violenza disperata di Kurt Cobain e risultano meno esplicite con più respiro.

foofighters_95

FF si apre con il singolo sopra, poprock veloce, racchiude tutta l’atmosfera che anima l’album, I’ll Stick Around sferza decisa il disco, tiratissima, testo rabbioso che lascia intendere una velenosa dedica alla vedova Cobain, Courtney Love, costantemente in conflitto con Grohl nel periodo NirvanaBig Me traccia molto pop, mainstream a metà tra i The Byrds e Lemonheads, nel pezzo che segue Dave convoglia le molte influenze carpite in carriera e il risultato è ottimo Alone + Easy Target infatti riesce a piacere da subito ( curiosità, anche Kurt era rimasto colpito dal pezzo in tempi non sospetti) . Good Grief primo deciso assaggio di punk-rock, Floaty invece è una power-ballad con riff semi acustico su base funky, Weenie Beenie cattivissimo punk-hardcore che arriva appena prima di Oh,George con il suo assolo importante a salvarla dall’anonimato, For All The Cows riprende per mano il disco segnando un punto d’unione con la produzione Nirvana nonostante la cadenza jazz. X-Static lentone d’ambiente, grande atmosfera in questo brano che porta poi a schiacciare l’acceleratore nel punk di Wattershed, in chiusura quello che reputo il miglior momento di questo debutto, Exhausted, punto più alto raggiunto da Grohl alla prima prova da songwriter, fine.

Ascoltando più volte Foo Fighters restano sensazioni contrastanti, da un lato il talento di Dave Grohl fino a questo lavoro oscurato dalla figura ingombrante di Cobain, dall’altro un disco si buono ma poco omogeneo senza una vera linea guida, forse una propria identità ancora da scoprire, resta il fatto che trovo questo esordio un grande passaggio e probabilmente il capitolo migliore della carriera dei FF in studio fino ad oggi

https://open.spotify.com/embed/album/4EnNuo8fG7dMoxMefbApRY?si=Q8nWIlegRZe2oWdCaauuIg

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie UncategorizedTag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close