Los Angeles

La città degli angeli nel decennio seventies e’ immortalata in festini orgiastici, super ville abitate da attori e registi stravaganti, famosi a Bel Air o Malibu, si specchia nelle luci della ribalta sul Sunset Boulevard o Hollywood Boulevard, lustrini e locali di tendenza incipriati da chili di cocaina sulla Sunset Strip e groupie pronte a tutto pur di vivere notti folli tra star e abusi; tutte immagini che raccontano solo una parte della metropoli californiana. Le vite meno nobili, i quartieri popolari e le diseguaglianze sociali sono raccontate invece da band che trovano nel Punk una via di fuga, una possibilità. Gli X fondati dai coniugi Exene Cervenka e John Doe (voci e basso della band) aprono le porte su luoghi e storie di emarginati cittadini attraverso il debutto discografico, Los Angeles appunto. Hardcore Punk/ Punk Rock prodotto sulla West Coast dove miti e leggende hanno segnato un’epoca tra suoni modaioli e donne meravigliose costrette a lasciar il passo al sound grezzo, furioso di gruppi dall’estetica nichilista. Le prime esperienze, avvisaglie della militanza di tanti musicisti parte della nuova scena musicale punk in guerra con il contesto losangelino sfociano nel travolgente ed iconico capolavoro X. Los Angeles è soprattutto il manifesto del malcontento nei sobborghi di LA, un documento che si fonde con le vie, passato e presente della città denunciandone lo stupro culturale perpetrato per anni, discostandosi da troppi vizi letali ma riconoscendosi comunque nelle sue tradizioni, in diversi momenti epici e poetici della città stessa e proprio per far questo la produzione del disco è affidata ad una leggenda di quei mitologici luoghi, Ray Manzarek, tastierista/cofondatore dei Doors interessato alle sfumature romantiche del gruppo che riesce a condensare nelle tracce violenza e discriminazioni con amore e complessità compassionevoli. Il tocco di Manzarek esalta le melodie degli X, band che mostra talento e coraggio, doti in grado al primo colpo di suonare la carica di un’intera generazione, di un mondo spesso sommerso, Los Angeles a ragione viene considerato uno degli album punk più influenti e importanti di sempre grazie alla qualità ma soprattutto la varietà di stili e generi alternativi affiliati al punk rock nella stesura dell’opera, Country, Rockabilly e senza dimenticare la chicca di Soul Kitchen (The Doors) riproposta in versione vivace, elettrizzante.

She had to leave Los Angeles
All her toys wore out in black and her boys had too
She started to hate every nigga and Jew
Every Mexican that gave her a lotta shit
Every homosexual and the idle richLos Angeles

https://www.facebook.com/gianlucalive

https://www.facebook.com/suonitribali

Categorie Uncategorized

Un pensiero riguardo “Los Angeles

  1. Los Angeles è terra fertile per la musica della west-coast. I Red Hot Chilli Peppers sono un esempio delle band californiane.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close