Johnny Thunders

Trent’anni senza Johnny Thunders

suoni tribali

È il 23 aprile del ’91, il corpo senza vita di John Anthony Genzale jr. aka Johnny Thunders viene rinvenuto da una donna delle pulizie nella sua camera, la fatidica e tristemente famosa room 37 del St. Peter House di New Orleans, quartiere francese notoriamente frequentato da tossicodipendenti, disperati di ogni estrazione e spacciatori. Delinquenti pronti ad approfittarsi del fattone di turno. La morte viene archiviata come overdose nonostante evidenti segni di colluttazione all’interno della stanza d’albergo e diverse coincidenze che non tornano. La cronaca ci racconta dell’ennesima icona maledetta del Rock, del Punk-Rock che se ne va avvolta dal mistero. Ad onor del vero le condizioni di salute del musicista sono drammatiche e prossime al tracollo ben prima dell’eventuale cocktail di roba, fatale alla vita del songwriter come testimoniato dall’autopsia, Johnny era gravemente malato di leucemia e condivideva l’esistenza con un fegato marcio, regalo della sua amante più pericolosa…

View original post 204 altre parole

Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close