Slanted And Enchanted

suoni tribali

La Matador Records, creatura voluta da Chris Lombardi è, un’etichetta indipendente newyorkese che si erge a riferimento per il mondo sotterraneo americano lanciando nell’aprile ’92 il debutto discografico della band californiana Pavement, Slanted and Enchanted, sublimazione artistica che sfocia nel primo Long Playing dopo diversi Ep. Una gemma incastonata nel decennio nineties, un’album elettrico, istintivo che si accoda alla scia Post-Punk guidata da Pixies, SonicYouth e Guided by Voices ma anche al credo dottrinario Lo-Fi incarnato dai Beat Happening di Calvin Johnson o dal geniale Daniel Johnston e ripreso successivamente da Beck. Quattordici tracce ammalianti, genuine e spontanee che animano l’imperfezione, i fecciosi arrangiamenti ricercati dallo strampalato Stephen Malkmus, leader, voce e chitarra del gruppo di Stockton. Slanted and Enchanted, come suggerisce il titolo è una visione inclinata e incantata del mondo alternativo d’oltreoceano, un disco dal sound che rapisce l’ascolto, uno…

View original post 80 altre parole

Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close