The Velvet Underground & Nico

suoni tribali

La parte “selvaggia” del Rock&Roll nel suo disco più iconico. Registrato in soli quattro giorni nelle stanze di un fatiscente studio di New York diventa grazie alla copertina disegnata da Andy Warhol, manager e co-produttore della band, il lavoro capace di unire musica e arte figurativa, l’album che segna un’epoca decadente, imprescindibile per comprendere l’evoluzione di vari generi e scrutare l’anima androgina di Lou Reed.

The Velvet Underground & Nico, effigie del malessere nei bassifondi, inno malato e oltraggioso degli ultimi è l’album che sviluppa attraverso la tracklist sonorità sperimentali innovative e testi espliciti, cruenti; abuso di droga, morbosità sessuali, orgiastiche e svariate alienazioni capaci d’influenzare generazioni di musicisti a seguire. La collaborazione con la Femme Fatale tedesca Nico, pseudonimo di Christa Päffgen, Sacerdotessa delle Tenebre, dona al vocale l’estetica gotica, lugubre e sinistra perfetta negli intenti della band impegnata per dar vita al tributo più…

View original post 61 altre parole

Categorie Uncategorized

Un pensiero riguardo “The Velvet Underground & Nico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close