London Calling

suoni tribali

London Calling to the faraway towns Now war is declared and battle come down

Quando nasci e cresci ai margini, in periferia, lontano da lustrini e vizi, dalle vite influenti di borghesi in affari e spacciatori di sogni ti trovi spesso solo con te stesso, davanti agli occhi la realtà da prender a pugni, un futuro da scrivere senza penne e portafoglio, momenti che comunque in qualche modo rimpiangerai. Una guerra con la propria condizione che rafforza lo spirito e forgia un carattere ribelle e insoddisfatto, giornate pesanti che arrivano come treni in corsa, il fiato arranca e poi l’unico lasso rigenerante in compagnia dello stereo, quella meravigliosa luce in fondo al tunnel, una seduta di psicanalisi per alleggerire l’anima stanca e provata. Un disco, poi un’altro e un’altro ancora, anno dopo anno, prima ragazzino poi adulto, sposo e padre, cambiamenti che non sedano la rivoluzione, la rivolta che incendia…

View original post 532 altre parole

Categorie Uncategorized

Un pensiero riguardo “London Calling

  1. Da grido un capolavoro assoluto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close