Outlandos d’Amour

2 novembre 1978, il terzetto The Police, formatosi solo pochi mesi prima a Londra, pubblica lo storico debutto discografico, Outlandos d’Amour. Tra molto scetticismo e pochi quattrini il gruppo presenta un disco influente, sensazionale, reso unico dalle diverse sfumature di generi toccate, un lavoro annoverabile tra i classici più importanti degli anni ’70. La cronaca del tempo racconta di un primo singolo fallimentare, senza riscontri positivi poi Roxanne e la firma con la label A&M Records che nonostante le modeste vendite premia la caparbietà, la qualità del progetto dando una nuova possibilità al gruppo, un modo per rifarsi commercialmente con un secondo tentativo, Can’t Stand Losing You. Il pezzo stavolta convince i critici, piace al pubblico dopo di che il passo allo studio è breve e la band può misurarsi su lunga distanza. Outlandos d’Amour apre una nuova era musicale, un sound acerbo ma affascinante inizia a risuonare nelle stazioni radio; i Police concretizzano una mescolanza di generi distanti tra loro, punkrock-fusionjazz-reggae utilizzando un collante speciale, l’ingrediente che lega le diverse sonorità: il loro sconfinato talento. Tre musicisti eclettici, energici e determinati esaltano le loro abilità apportando già dall’esordio full lenght raffinatezza e ricercatezza nei suoni, negli arrangiamenti. Queste inusuali caratteristiche permettono ai Police di non finire fagocitati nel calderone Punk ’77 o etichettati semplicemente come fenomeno Post-Punk o New-Wave ma di tutto un po’. I Police riescono ad imporsi, distinguersi con una visione musicale del tutto inedita, energica, autentica, divertita e complessa allo tempo, una meravigliosa imperfezione che proietta il power trio verso un trionfo rapido, folgorante a tratti impressionante per il coraggio e la solidità dimostrata sin da questi primi brani. Next To You, Roxanne, So Lonely, Peanuts alcuni dei passaggi fondamentali del disco che riscrive con classe, raffinatezza la storia del Pop.

di Gianluca Crugnola




https://open.spotify.com/album/1H9g6j4Wwj6wh6p8YHVtkf?si=WSC6_cbJS2G83IvmjCkmkQ




https://www.facebook.com/suonitribali/



https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie UncategorizedTag , , ,

6 pensieri riguardo “Outlandos d’Amour

  1. I tuoi articoli di storia della musica sono sempre stupendi. E’ soprattutto per non perdermeli che mi sono iscritto al tuo blog, e non me ne sono mai pentito.

    Piace a 1 persona

      1. Grazie a te per la risposta! 🙂

        Piace a 1 persona

    1. Mi fa piacere e spero che si percepisca la grande passione per la musica che mi spinge a scrivere, descrivere emozioni

      "Mi piace"

      1. Si percepisce eccome: la bellezza dei tuoi post dipende anche dalla passione che lasciano trasparire, non solo dall’accuratezza con cui spieghi la storia della musica. Buona settimana! 🙂

        Piace a 1 persona

  2. concordo pienamente: gruppo epocale; disco fondamentale; un’era della musica irripetibile per tutto quello che ha dato in quegli anni e che dura tutt’ora (!)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close