Reggatta De Blanc

suoni tribali

C’è un preciso momento della mia vita dove ho realizzato di aver perso definitivamente la timidezza e l’innocenza e quel momento è arrivato l’anno in cui i miei genitori sono partiti per le vacanze, per la prima volta senza di me.

Agosto ’92, Ricordo di un’estate Cit.

La percezione del tutto nuova di esser padrone del mio destino, della mia condizione nei giorni più caldi dell’estate mi rende eccitato e particolarmente creativo per necessità, come un naufrago su di un’isola deserta, qualche istante per realizzare e metabolizzare la pazzesca opportunità di sballo ma anche di responsabilità e inizio a pensare ai diversivi, come affrontare quella settimana da gestore delle mura domestiche. Un messaggio nella bottiglia, un invito ad amici, tanti e irrequieti, possibilmente amiche con i quali condividere eccessi, notti insonni e musica a volumi indecenti, questo il menù pensato per far rimpiangere ai miei di avermi lasciato le chiavi…

View original post 372 altre parole

Categorie UncategorizedTag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close