From The Muddy Banks Of The Wishkah

Wishkah è il nome del fiume di Aberdeen (Washington) lungo le quali rive bazzicava l’adolescente Kurt Cobain, passando, stando ai suoi racconti, notti insonni sotto lo Young Street Bridge e sfiorandone le rive fangose. Da qui lo spunto colto da Krist Novoselic per intitolare il secondo album pubblicato postumo dalla Geffen Records, una raccolta contenente il meglio disponibile delle esibizioni live dei Nirvana dal 1989 al 1994. Questo documento consegna al mondo orfano dell’angelo biondo il lato più selvaggio della band nelle sue esibizioni live, brani registrati in circa cinque anni di popolarità crescente, contenenti tutta la carica violenta, autentica difficile da cogliere nelle produzioni in studio. 17 pezzi onstage puri, grezzi capaci di ricostruire l’atmosfera Punk-Rock primordiale, la devozione verso il suono di un’intera regione, il miracolo, la leggenda del Grunge raccolta nel disco che contiene non solo musica e sudore ma anche chitarre sfasciate, stage diving, tanto rumore e l’anima che solo Kurt riusciva a donare senza pretese in sacrificio agli dei del Rock.

di Gianluca Crugnola

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie UncategorizedTag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close