Music from the Motion Picture: Into the Wild

Society, you’re a crazy breed
I hope you’re not lonely
Without me

Solitudine, nostalgia e tormenti

Chris McCandless, Alex Supertramp abbandona agi e privilegi da borghesi americani per scegliere la via della redenzione attraverso un viaggio on the road alla ricerca della felicità, quella pura, a contatto con la natura, un percorso che spinge il giovane fino in Alaska, nelle terre selvagge dove per la troppa foga di vivere realmente, libero da menzogne e frenesia, finisce con morire prematuramente. Questa storia realmente accaduta ispira il romanzo bestseller di Jon Krakauer, Nelle Terre Estreme e circa un decennio dopo il film biografico diretto da Sean Penn, Into The Wild – Nelle Terre Selvagge. Sean affida la Soundtrack all’amico Eddie Vedder, il quale materializza il primo album solista ufficiale. Eddie mette da parte le sonorità Pearl Jam per tuffarsi in quest’opera folk, emotivamente probante, un’esperienza totalizzante nella sperimentale scelta di creare un contatto immaginario tra suoni, parole, luoghi e sentimenti. Vedder trascende la musica, da forma ai sogni, alle speranze di un ragazzo in fuga dal consumismo, stufo di inganni e manie materiali imposte dalla società malata. Undici capitoli evocativi, undici flash legati al cammino di Chris verso la sua ultima residenza, il Magic Bus.

Happiness is only real when it’s shared

La felicità secondo Eddie Scrivere con trasporto, identificandosi nei malesseri nelle malinconiche riflessioni del giovane McCandless, mediante brani acustici per chitarra, banjo e mandolino, strumenti esemplari nel creare l’atmosfera di questo disco intenso, ispirato seppur raccolto in meno di 34 minuti. Vedder emula Supertramp nel tentativo consapevole di rimettersi in gioco, di ripartire dalle cose semplici, genuine, dandosi nuove possibilità, saggi che lui, Eddie, sfrutta esorcizzando l’infanzia burrascosa. Into The Wild e’ un disco in movimento che cresce d’intensità pezzo dopo pezzo, commovente come la voce dei Pearl Jam che riesce a trasmettere lo spirito del film, l’autenticità nelle azioni incoscienti di Chris, il totale rifiuto di legami a lungo termine, delle comodità per concentrarsi sulle cose più importanti della vita e il mistero in essa celato
Gianluca Crugnola

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie UncategorizedTag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close