Use Your Illusion I-II

I Guns N’ Roses, dominatori nell’apoteosi sesso, droga & Rock’n’Roll di fine 80s, forti del clamoroso successo di Appetite For Destruction si proiettano verso la conclusione dell’età d’oro per l’Heavy-Metal cotonato e luccicante annunciando la doppia uscita Use Your Illusion I e Use Your Illusion II anticipata di qualche mese dal più lungo Tour della storia del Rock, circostanza da considerarsi come uno degli eventi musicali più importanti e memorabili dei nineties. Il carrozzone Use Your Illusion Tour tocca ben ventisette diversi paesi totalizzando 192 date da record, il girovagare della band losangelina dura la bellezza di tre anni, dal venti gennaio dell’anno in questione al diciassette luglio ’93 e richiama folle oceaniche di fan passando in due diverse circostanze anche dall’Italia, epico lo show del 27 giugno ’92 allo Stadio delle Alpi di Torino con alternativamente sul palco ad aprire Soundgarden e Faith No More. L’apice della fama porta i Guns vicini all’implosione, già nei primi mesi di concerti tra luglio e agosto, ancor prima che il doppio album riesca a veder la luce alcuni fatti funestano la stabilità all’interno del gruppo, il St.Louis Incident e l’abbandono del membro fondante Izzy Stradlin dimostrano dissidi e rancori tra i musicisti, la caccia ai propri idoli porta lentamente all’autodistruzione la line-up originale.

I Guns nel frattempo arrivano alla pubblicazione della monumentale opera, trenta tracce spalmate su due album, sedici sul primo e quattordici sul secondo, artwork identici con immagini estrapolate da un dipinto di Raffaello e distinguibili per la differente colorazione, due dischi che si discostano nettamente dal capitolo antecedente per sonorità, composizioni e ambizioni, un lavoro Hard-Rock senza precedenti, maturo ed elaborato, idealmente il riassunto dello screening musicale e dei talenti all’interno del gruppo sprigionati con veemente energia. Il successo commerciale è sancito dalla vendita di 500 000 copie in meno di due ore dall’uscita certificando la grandezza planetaria dei GNR acclamati tra le più sensazionali Rockstar di sempre anche se alla loro ultima danza insieme, Use Your Illusion innesca la rapida discesa negli inferi per Axl Rose e soci, di un intero genere, la fine di un’illusione nata pochi anni prima nei bassifondi di Los Angeles.

di Gianluca Crugnola

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie UncategorizedTag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close