Facelift

suoni tribali

Istinto e primordiale senso d’appartenenza, condivisione d’interessi e intenti, come gang giovanili, gruppi di ragazzini appollaiati su muretti e gradinate che si scambiano illusioni e sogni, amori e profonde delusioni, il paesaggio che appare agli occhi di emergenti rocker è questo ai piedi dello Space Needle a cavallo di due decenni contrapposti per militanza e impatto sociale. Band all’unisono, solidali, aggregate tra loro e legate da sincera stima e reciproco sostegno quasi militare, una grande comune dove passare serate a sballarsi e suonare, tutto innocente ed eccitante, la notorietà ancora ai margini, lontana dalla città di smeraldo e mentre il sottobosco crea gruppi e gruppetti i volti più importanti del Puget Sound condividono tra loro letti, cibo (poco) sesso e droghe…

Il diciannove marzo (1990) di colpo la doccia gelata, il pizzicotto che risveglia dal sonno, dalle fantasiose e stravaganti notti da rockstar in puzzolenti localacci, la sensibilità trafitta e…

View original post 378 altre parole

Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close