Molto Più di Un Concerto

Sonoria vuole liberare l’arte che c’è in tutti Claudio Trotta, promoter che con Barley Arts organizza Sonoria festival.

7/8/9 Luglio ’94

La memoria sentimentale mi riporta a Milano, Acquatica Park, il nostro paese bigotto non è pronto per questo tipo di eventi anche a detta degli stessi organizzatori, il pubblico sembra non rispondere come lecito attendersi vista la grande offerta musicale eppure qualcosa di leggendario ed irripetibile si sta realizzando segnando per sempre il nostro approccio ai live. Prima edizione per la Woodstock italiana che resta ad oggi il più importante festival musicale mai realizzato dalle nostre parti per numero di concerti e spessore degli artisti coinvolti molti dei quali pochi giorni dopo saranno protagonisti delle celebrazioni per i 25 anni di Woodstock, stavolta quello originale. L’uscita per Sonoria viene inaugurata il venerdì più afoso di luglio, di seguito alcuni dei nomi coinvolti durante la leggendaria edizione bersagliata da violenti nubifragi che rendono il tutto ancora più favoloso: venerdì; Aerosmith, Blind Melon, Helmet, Whitesnake e altri ancora, sabato; Bob Dylan, Paul Rodgers, Therapy?, Blur, etc.. Per finire la domenica; Peter Gabriel, Chris Rea e molti artisti a completare il cartellone. Sonoria, molto di più di un festival !!

9/10 Giugno ’95

Torna Sonoria. Il festival estivo più importante organizzato sullo stivale si ripresenta leggermente cambiato nella forma. Claudio Trotta, ideatore della rassegna pensa di svoltare nel rapporto con il difficile pubblico italiano aggiungendo al main stage denominato Sonoria un secondo palco, Max Generation dove far esibire il meglio della musica indipendente di casa nostra e un piccolo palchetto ideato all’ultimo per le ore notturne dove assistere a jam Blues, il tutto spalmato su 2 giorni diversamente dai 3 della prima edizione, scelta che la Barley Arts abbina all’abbassamento del costo-biglietti, iniziativa varata nel tentativo di ricevere una risposta piu’ adeguata alla proposta messa in campo. Un’immersione totale nella musica e le sue più diversificate sfaccettature che racconta l’arte a 360° anche attraverso bancarelle e attività collaterali. L’anello di giunzione, se così si può definire, con l’estate precedente è la pioggia, insistente, battente, il fango e tutti i contrattempi che ne conseguono per artisti e fan. Il maltempo non frena però la magica esibizione del duo Zeppelin, Jimmy Page & Robert Plant; sotto l’acqua incessante il pubblico rimane incantato di fronte alla personalità di due giganti del Rock mondiale che anticipano un altro concertone del sabato, The Cure. La scommessa Max Generation si rivela vincente soprattutto per l’entusiasmo che riescono ad intercettare le esibizioni di C.S.I. e Casino Royale, azzeccata anche la lineup delle due serate che prevede oltre ai sopra citati i set di Faith No More, Paul Weller (sostituto dei Primus), Rollins Band, Negrita e Ritmo Tribale insieme a molti altri. L’autentica chicca però si materializza quando l’attesissima Sheryl Crow perde la coincidenza aerea per Milano costringendo l’organizzazione ad annullare la sua performance.

28/29/30 Giugno ’96

Al terzo tentativo il Sonoria Festival riesce ad evitarsi la compagnia di acqua e fango ma lo stesso viene flagellato stavolta da simpaticissime zanzare che invadono l’area occupata dal Parco Aquatica; ancora una volta Claudio Trotta deve fare i conti con la natura che si dimostra ostile senza che questo freni l’entusiasmo del promoter capace ugualmente di portar a casa un buon successo di pubblico e la consueta partecipazione di artisti di livello assoluto. Si parte come per il weekend ’95 il venerdì ma stavolta il format riprende l’originale scelta di spalmare su tre giorni la manifestazione, quindi venerdì, sabato e domenica. 3 palchi confermati, Palco Sonoria per i grandi nomi internazionali aperti da qualche artista nostrano, Palco Max Generation per dar spazio alla musica di casa nostra, alternativa e non. In fine un terzo stage molto più interessante rispetto la precedente edizione. Denominato l’altro palco il nuovo punto nella rassegna presenta il meglio di musicisti e band emergenti del panorama Indie-Rock, Alternative estero. Il racconto della tre giorni in musica passa da alcuni set incendiari che scatenano il pogo tra la folla entusiasta, Rage Against The Machine, Sepultura, The Presidents Of The United States Of America, altri che incantano con le loro melodie, Nick Cave And The Bad Seeds (raggiunti sul palco durante la loro esibizione da P.J. Harvey) The Afghan Whigs, Iggy Pop e la regina del venerdì, Neneh Cherry. Tra i meno conosciuti da queste parti si segnalano Dave Matthews Band, Placebo, No Doubt, Dog Eat Dog, Lush e Flaming Lips, mentre risultano vincenti e molto graditi da giovani e meno i nomi del palco Max Generation, i più acclamati sono gli haedliner Afterhours, Bluvertigo e Prozac+ ma anche Marlene Kuntz, Estra, Carmen Consoli. Nonostante qualche defezione (Foo Fighters) il bilancio finale è più che soddisfacente e l’organizzazione contenta di questo si toglie qualche sassolino denunciando l’assoluta mancanza di supporto e partecipazione da parte dell’amministrazione comunale milanese, un’assenza che pesa come un macigno e che potrebbe aver inciso sulla decisione di non proseguire con quest’esperienza.

di Gianluca Crugnola

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie Uncategorized

Un pensiero riguardo “Molto Più di Un Concerto

  1. Cazzarola, che programmino con i controfiocchi! Leggendo i titoli dei giornali ho pensato ci fossero anche i Rage, invece erano i RATM.
    Ho cd di quasi tutti, purtroppo in quel periodo ero impegnata aoltrove. 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close