Il Volo

Ci lasciava il primo giugno ’90, Luca De Benedictis, per tutti Ringo De Palma, pseudonimo scelto in omaggio a Ringo Starr e al suo strumento, la batteria.

Ringo, torinese di nascita e fiorentino d’adozione è protagonista di alcune delle pagine più belle della musica italiana Underground. La sua prima esperienza vera, seria si realizza nei Mugnions chiamato dietro le pelli dall’amico Piero Pelù. Siamo nel ’78

Sempre con il futuro frontman dei Litfiba diventa membro fisso dei Tradimento prima di approdare ai Litfiba stessi nell’83 grazie all’amicizia instaurata nel frattempo con il bassista della band Gianni Maroccolo oltre a quella già duratura e fraterna con Pelù. Con il gruppo inizia a materializzarsi il successo grazie alla Trilogia del Potere a diversi tour e i primi feedback positivi. Parallelamente alle prime fortune discografiche ai primi guadagni per il ribelle De Palma iniziano i guai con le droghe e l’alcool.

Durante la permanenza nei Litfiba, Ringo porta avanti il progetto personale Los Quatro Gatos nel quale si prodiga come vocalist prima di lasciare la sua band principale a causa di pseudo problemi fisici, in realtà in rotta con il management Litfiba anche e soprattutto a causa della sempre più drammatica dipendenza da eroina che preoccupa specialmente Pelù che, nonostante l’abbandono da parte di Ringo del comune progetto continua a cercar di aiutare nella sua lotta, con la speranza di vederlo vincere

De Palma lascia i Litfiba dopo tre album, tre live e un solco profondo nella New Wave nostrana. Con lui si chiude un’era anche per la band che perde anche Maroccolo e in parte Aiazzi oltre all’ultimo arrivato Francesco Magnelli; il primo accolto dai Cccp Fedeli alla Linea, nei quali si prodiga come produttore oltre che musicista durante le registrazioni dell’ultimo album con questo nome, Epica Etica Etnica Pathos. Gianni spinto anche dalla volontà del leader delle gruppo Punk emiliano Lindo Ferretti di provare a tirar fuori Ringo dal tunnel nel quale sta navigando senza fari, lo coinvolge, consegnando ai Cccp il primo batterista di spessore della loro carriera. Ringo sembra star meglio e riesce a dare il suo contributo al nuovo corso ma come con i Litfiba l’avventura si chiude sul più bello, stavolta non per diverse vedute artistiche ma per il fottuto e irrefrenabile bisogno di eroina.

Ringo spicca l’ultimo volo prima dell’uscita del suo unico disco con i Cccp, stavolta l’epocale salto non lo vede cambiar di nuovo rotta, Ringo De Palma muore per overdose a Firenze all’alba di un nuovo decennio. Solo ventisette anni per il batterista prima di andarsene. Il ricordo nel brano-dedica della sua band storica nel disco El Diablo. Il Volo

Amigo mio trasforma l’energia E’ un gioco duro che ci ha segnato gli occhi

https://www.facebook.com/suonitribali/

https://www.facebook.com/gianlucalive

Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close