Longview

“..I got no motivation
Where is my motivation
No time for motivation
Smoking my inspiration…”

…..Metà anni novanta

C’è un’usanza che conclude le nostre serate festaiole, quelle più balorde, viaggiare con l’autoradio a volumi assurdi e scriteriati, fermandosi a caso e una volta scesi dall’auto ballare sgangherati, incuranti della qualità, del luogo e il tempo, sotto la pioggia o le stelle, in parcheggi pubblici, piazze o più follemente proseguire all’interno delle stesse macchine riuscendo nell’impresa di pogare in pochissimo spazio… La cernita delle canzoni utili al nostro svago notturno attinge a random tra i pezzi più popolari del mondo punkrock, alternative, fresche novità pescate in negozio o sentite in radio.. Nofx, Rancid, The Offspring, Nada Surf, The Presidents of The United States of America, Pennywise, Bad Religion, Dog Eat Dog , il rock elettronico dei Babylon Zoo , etc… Queste alcune delle band che compongono la soundtrack scelta per il consueto rito liberatorio post-zingarata… I pezzi che esaltano i nostri balli insensati non sono per forza i miei ascolti abitudinari, tendenzialmente incentro le mie preferenze verso gruppi più impegnati, meno facili, ma il Punk, soprattutto quello californiano risulta perfetto per sfogare le nostre inquietudini giovanili…. C’è tuttavia una canzone che più di altre scatena la nostra verve, le nostre danze, Longview dei Green Day, altra formazione della West-Coast, il componimento è lento-veloce-lento con il ritornello scatenato che spinge al pogo senza regole, anche il testo calza bene le situazioni incredibili che si susseguono …Il singolo è parte della terza fatica del trio, Dookie, titolo profetico, il disco manda in orbita la band che nel frattempo inizia la scalata mainstream. ..Invogliato dai passaggi radiofonici compro il cd e assorbo le altre tracce, mi diverte e presto attenzione ai tanti momenti interessanti, Welcome To Paradise, Basket Case che spopola ovunque, She, l’opener Bornout, Punk da teenager, niente di epocale ma esplosivi, scanzonati, perfetti per accompagnare i lampi di assoluta pazzia fuori controllo, un pò Hùsker Dù, Ramones con una spruzzata di Buzzcocks, i Green Day riportano in vita un suono punkeggiante con venature pop che accontenta tutti i palati, anche il mio, Dookie resta l’unico episodio che amo dei californiani, riesce a risvegliare l’attitudine post-punk senza le menate nichiliste e rozze, più gradevole nelle sonorità e nelle liriche, insomma la band di Billy Joe Armstrong dimostra di saperci vedere lungo ..

140131-green-day-dookie

Dookie è il terzo lavoro della band californiana e viene pubblicato il 1 febbraio 1994 dalla Reprise Records, il disco è un successo planetario, il migliore in carriera e segna la svolta decisiva per i Green Day anche grazie alla collaborazione del produttore Rob Cavallo, 14 tracce (15 se si conta la ghost-track contenuta nell’ultimo pezzo F.O.D.)dalle quali vengono estratti 5 singoli, in ordine d’uscita LongviewWelcome To ParadiseBasket CaseWhen I Come Around She, le liriche dell’album sono quasi esclusivamente ad opera di Billie Joe Armstrong mentre le musiche sono spartite tra tutti i tre componenti del gruppo…                                                                                                    Il clamoroso risultato commerciale indirizza l’ascesa dei Green Day che iniziano a fare incetta di premi e riconoscimenti catapultando il loro pop-punk nelle prime posizioni di tutte le classifiche alternative e non, il periodo più florido per i ragazzacci di Berkeley..

220px-Green_Day_-_Dookie_cover

«When masturbation’s lost its fun/You’re fucking lonely»

Green-Day-Dookie-1994

 

 

Annunci
Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close