10

di Gianluca Crugnola

417RsSwqHCL

1991, il mondo sta assistendo alla consacrazione di un fenomeno culturale che da nuova linfa alla musica, nel nordovest degli Usa si susseguono le uscite di album che da li a poco faranno la fortuna di artisti e discografici, Ten è uno di questi, fondamentale se si vuole comprendere appieno la scena di Seattle di quel periodo e l’esplosione dei Pearl Jam con tutto il loro background..Il disco ha la forza di vendere tantissimo senza esser legato a mode o etichette di genere e più di Nevermind dei Nirvana segna una svolta nell’industria musicale, la sua rabbia non è esclusivamente distruttiva, nichilista ma lancia messaggi trionfali, positivi a partire dalla copertina..La forza dell’opera è amplificata dalla sincerità che trasmette, tracce essenziali senza particolari sperimentazioni ma pregne di valori ed epicità…

2018-07-03 20.15.02

Ten viene pubblicato il 27 agosto di quell’anno per la major Epic Records, è il loro esordio, il titolo scelto è semplicemente il numero di maglia dell’ex cestista Mookie Blaylock tanto caro alla band da dare inizialmente il nome alla band stessa, sostituito prima della pubblicazione dell’album. In poco tempo scala le classifiche di vendite e catapulta la band tra i grandi, il lavoro prodotto da Rick Parashar ha un tiro che ci riporta nei ’70, difficile da catalogare, sono poche le contaminazioni che lo accomunano ai dischi di genere, il sound è potente, le liriche malinconiche e intime toccano temi delicati come la depressione, la solitudine e il suicidio, Eddie Vedder, frontman e autore dei testi ci mette dentro tutto, passione autobiografica, rabbia e contestazione. Ten si può considerare un capolavoro a tutti gli effetti, un debutto clamoroso che ci consegna una band già pronta, matura nei suoni, riff di chitarra efficaci disegnati magistralmente da Stone Gossard e Mike McCready. Solo un breve accenno ai singoli pezzi per non togliere il gusto della scoperta di questa pietra miliare. Dopo l’intro la prima traccia è Once , travolgente, seguita da Even Flow, inno che ci introduce al pezzo manifesto dei Pearl Jam, Alive , dopo i circa 6 minuti leggendari di questa canzone inizia la coinvolgente Why Go e in sequenza l’introspettiva Black ,Jeremy e Oceans che rilassa l’ascoltatore prima di lanciarlo con Porch, Garden e Deep , chiude la perla emotiva Release . Buon ascolto.

2018-07-03 20.22.30

2018-07-03 20.23.01

2018-07-03 20.22.43

Categorie Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close